Per molte persone e’ difficile stare nei propri stati d’animo, sentire le emozioni, ascoltarsi e confrontarsi con le paure. Non tollerano la frustrazione legata a tutti quegli accadimenti che non possono controllare, quando le cose vanno come devono andare e non come vorremmo. Perdono il controllo sulla loro vita e allora vengono assaliti dall’ansia e dal panico, nel tentativo sintomatico di non lasciare andare via nulla e nell’illusoria sensazione che le cose vadano bene solo se noi abbiamo il controllo. Allora , hanno bisogno di sapere che hanno sempre un’uscita di emergenza lungo il cammino, dalla quale fuggire ogni volta che si trovano davanti a delle scelte importanti. La fuga dalla paura, dalle responsabilità delle scelte, in un perenne girovagare da cui spesso non nasce nulla, diventa l’unica scelta possibile.

Solo se si accetta il rischio di affrontare le paure più primordiali e di accedere alle nostre parti più oscure, si può imparare ad essere il comandante della propria vita, e che anche quello che ci fa tanta paura si può attraversare piuttosto che fuggire. “ Non bisogna aver paura di fare degli errori perché non c’e altro modo di imparare come si vive”.

Il coraggio e’ oltre la paura

Dott.ssa Teresa Paolella